Tempo di lettura: 2 minuti

Il vino è da sempre la bevanda che occupa le nostre tavole. È la bevanda più antica del mondo e il suo nome, secondo una delle teorie più diffuse, deriverebbe dal sanscrito Vena, termine formato dalla radice Ven, che significa “amare” – non a caso, dalla stessa radice deriva Venus, Venere – oppure dall’antico ebraico Iin che, attraverso il greco oinos (οίνος), sarebbe arrivata ai latini. Altri invece sostengono che dalla radice sanscrita Vi (attorcigliarsi) verrebbe fuori la parola Vino, cioè il frutto della pianta che si attorciglia.

Cicerone attribuisce a Vinum un’etimologia latina, facendolo derivare da Vir (uomo) e Vis (forza). Il concetto del bello nel vino sta ad indicare che trattasi di una bevanda nobile, leggiadra, la più nobile delle bevande.

Al di là dell’etimologia dalle mille sfumature, il vino è una bevanda alcolica che suggerisce al bevitore numerosissimi motivi per essere bevuto:

1.Il vino evita l’invecchiamento precoce

Gli effetti antiossidanti di vitamine e minerali contenuti nel vino rosso sono di grande aiuto per proteggere gli organi dall’invecchiamento precoce delle cellule. Queste sostanze riducono l’azione dei radicali liberi e il rischio di disturbi infiammatori.

2. Il vino previene l’obesità

Gli antiossidanti sono anche in grado di attivare le funzioni di un gene che impedisce la formazione di nuove cellule di grasso. Questo, oltre al suo potere depurativo, riduce il rischio di obesità e favorisce la perdita di grasso nelle persone in sovrappeso.

3. Protegge la pelle dal sole

I flavonoidi contenuti in questa bevanda sono utili per prendersi cura della pelle e proteggerla dagli effetti negativi causati dai raggi UV del sole; proteggono le cellule dalle aggressioni e riducono il rischio di soffrire di bruciature e danni irreversibili della pelle.

4. Previene la depressione

Assumere 3 o 4 bicchieri di vino rosso alla settimana può aiutare a stimolare la produzione di ormoni come le endorfine e la serotonina, sostanze associate al benessere e alla felicità.

5. Migliora la salute respiratoria

Un altro antiossidante contenuto nel vino, protegge le vie respiratorie dall’effetto negativo delle tossine e degli agenti chimici presenti nell’ambiente. Le sue proprietà antinfiammatorie e disintossicanti facilitano la decongestione e riducono il rischio di alterazioni cellulari. Questo vuol dire che, in piccole dosi, si tratta di un grande alleato per evitare la formazione di tumori maligni ai polmoni.

6. Protegge il cuore

Un bicchiere di vino al giorno per le donne e due per gli uomini possono aiutare a ridurre il rischio di problemi cardiovascolari associati al colesterolo cattivo e all’ipertensione.

7. Combatte la stanchezza

Un’altra delle proprietà di questa bevanda è l’apporto di una dose extra di energie all’organismo nei momenti di maggiore stanchezza o fatica. Le sue proprietà nutritive migliorano l’attività cellulare e aiutano a migliorare il rendimento fisico e mentale.

In sostanza: il vino migliora la vita.